Coca, Pepsi e Spumador: fatturati e crescita a confronto

11 Mag 2021

In questo articolo andremo a raffrontare alcune delle più note aziende del settore delle bibite rinfrescantie ad indagare i trend di crescita di breve e medio termine, per capire chi ha ottenuto le migliori performance.

Nel settore delle bibite rinfrescanti operano all’incirca un centinaio di operatori tra produttori diretti e importatori di bibite dall’estero. Il settore tuttavia mostra un’elevata concentrazione tra le aziende: le prime 4 posizioni (Coca-Cola, Sanpellegrino, San Benedetto, Spumador) nell’assieme assorbono i tre quarti del totale mercato a volume, mentre le prime 8 posizioni (le precedenti più Pepsico, Ferrero, Campari e Red Bull) assorbono il 90% del totale mercato.

Altri competitori di minor dimensione esprimono infine posizioni di rilievo in specifici segmenti settoriali o territoriali.

L’analisi che andremo ad effettuare si concentra sulle società Coca-Cola HBC Italia S.r.l. (d’ora in poi Coca-Cola), azienda che distribuisce in tutta Italia, esclusa la Sicilia (dove opera tramite la società di imbottigliamento Sibeg), Pepsico Beverages Italia S.r.l. (d’ora in poi Pepsi) e su Spumador S.p.a, impresa leader nel segmento del private label. Escludiamo pertanto il marchio Sanpellegrino in quanto i suoi numeri sono contenuti all’interno dei bilanci della Nestlè Italia, e San Benedetto sia per fattori di business (prevalenza segmento delle acque minerali) che di disponibilità dell’ultimo bilancio.

Il periodo di riferimento è quello che va dal 2015 al 2019, non avendo ancora a disposizione i bilanci 2020 di entrambe le società.

Le informazioni di seguito pubblicate sono state estrapolate da NumeriPrimi, la piattaforma web creata da Obiettivo Valore che in modo semplice, economico ed efficace permette di visualizzare le performance economico finanziarie delle aziende italiane.

 

Quanto fatturano Coca-Cola, Pepsico e Spumador?

Dal grafico riferito alle vendite delle tre società possiamo osservare come Coca-Cola abbia una dimensione molto più grande delle altre due aziende. In particolare nel 2019 Coca-Cola ha fatturato in Italia (Sicilia esclusa) 938 milioni di Euro a fronte dei 207 milioni di Euro di Spumador e dei 143 milioni di Euro di Pepsi.

Quindi possiamo sostenere che Coca-Cola fattura oltre 6 volte di più rispetto a Pepsi, grazie alle posizioni dominanti dei marchi Coca-Cola, Fanta e Sprite rispettivamente nei segmenti cole, aranciate e lime e con posizioni di grande rilievo anche nei comparti sport drink (Powerade), energy drink (Burns), toniche (Kinley), tè freddo (Nestea).

 

Quali sono stati i trend di crescita di Coca-Cola, Pepsico e Spumador?

Il raffronto dei trend dei fatturati fa emergere chiaramente tre andamenti differenti fra Spumador, in costante crescita a doppia cifra, Pepsi, in calo nel 2016 e in crescita nel triennio successivo, e Coca-Cola, in calo dal 2015 al 2017 e poi in aumento nel biennio successivo.

Il dato di crescita delle vendite a 5 anni di Coca-Cola è lievemente negativo (-0,16%), per quanto sopra evidenziato, contro un trend del 16,6% per quanto concerne Pepsi e un dato del 49% di Spumador, che lavorando quasi esclusivamente nel comparto della marca privata, ha probabilmente più spazi di crescita.

Nell’ultimo esercizio tutte le tre aziende hanno accresciuto le vendite, in particolare Spumador con un tasso del 15,3%, seguita da Pepsi (+4,47%) e da Coca-Cola (+3,68%).

 

Qualità della crescita di Coca-Cola, Pepsico e Spumador

Se incrociamo su un grafico la crescita a 5 anni del fattuato con quella della redditività operativa (EBITDA = Ricavi – Acquisti – Servizi – Personale – Affitti e noleggi – Altri Costi Operativi) possiamo valutare non solo la componente quantitativa della crescita, di cui si è discusso più sopra, ma anche comprendere se la stessa è stata qualitativamente apprezzabile.

Il grafico è costruito ponendo l’intersezione dei due assi su valori neutrali (crescita = 0%), in modo da posizionare le diverse aziende in quattro quadranti a seconda che la performance di crescita del fatturato e della redditività nei 5 anni sia stata positiva o negativa.
In questo caso, nel quadrante in alto a destra troviamo le aziende che nel periodo considerato (2015-2019) ha registrato sia una crescita delle vendite che della redditività (crescita di qualità).

Al contrario, nel quadrante in basso a sinistra troviamo le aziende che nel periodo considerato ha registrato tassi negativi di crescita sia delle vendite che di redditività (crescita di scarsa qualità).
Nello specifico Pepsi e Spumador hanno registrato sia un aumento dei ricavi che della redditività (quadrante in alto a destra), mentre Coca-Cola ha visto leggermente ridursi i ricavi a fronte tuttavia di un miglioramento dei margini.

Pepsi ha registrato infatti una crescita del fatturato a 5 anni pari al 16% ed un aumento dell’EBITDA pari al 215% (i margini sono aumentati in misura maggiore rispetto alle vendite), così come Spumador ha ottenuto un incremento del fatturato a 5 anni pari al 49% ed una crescita dell’EBITDA pari al 142% (anche in questo caso i margini si sono sviluppati di più rispetto alle vendite).

Coca-Cola infine Pepsi ha registrato un trend dei ricavi a 5 anni pari al -0,16% a fronte di una crescita dell’EBITDA del 34% (il che è un fatto positivo, tenendo presente che abbiamo a che fare con il leader di mercato).

Nei prossimi articoli approfondiremo il raffronto fra Coca-Cola, Pepsico e Spumador analizzando le altre performance economico finanziarie (Redditività, Fabbisogno di Capitale, Solvibilità). 

Le informazioni, i grafici e le tabelle di questo articolo sono state acquisite dalla piattaforma web NumeriPrimi che, in modo semplice, economico ed efficace, permette di visualizzare e confrontare i bilanci aziendali e le più importanti performance economico finanziarie delle aziende italiane:
  • Crescita (Quantità e Qualità)
  • Redditività (Marginalità e Rendimento dei Capitali investiti)
  • Efficienza nella gestione del Capitale Investito (rotazione scorte, tempi d’incasso, tempi di pagamento)
  • Sostenibilità Finanziaria (solvibilità)

Se vuoi maggiori informazioni e una panoramica sulla piattaforma web vai a questa pagina.

Se vuoi conoscere i costi del servizio (accesso giornaliero o annuale), se vuoi confrontare le performance della tua azienda o di un’azienda cliente con quella dei tuoi concorrenti vai a questa pagina.

Ai nostri lettori, fino al 18/05/2021, uno sconto di benvenuto del 10% su tutti i tipi di abbonamento. Lo sconto è fruibile inserendo il coupon NP180521 in sede di acquisto.

 

 

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.