L’effetto covid sui bilanci 2020: Apple Italia

09 Apr 2021

In questo articolo inizieremo ad osservare come la pandemia abbia impattato sui bilanci 2020 delle aziende italiane.  In particolare esamineremo il bilancio 2020 di Apple Retail Italia, azienda leader mondiale nel settore della telefonia mobile e non solo, quindi le dinamiche del fatturato, dei profitti e della liquidità.

Apple è senz’altro un’eccellenza a livello mondiale, che ci ha abituati ormai da anni a numeri e prezzo delle azioni perennemente in crescita, grazie alla qualità dei prodotti e servizi offerti alla clientela ed all’elevato grado di innovazione degli stessi.

Proprio in quanto eccellenza appare interessante osservare se e come il covid abbia impattato sui risultati di bilancio del 2020. L’azienda in esame è la Apple Retail Italia Srl (d’ora in avanti Apple), che opera su tutto il territorio con 17 negozi. Il bilancio 2020 è stato chiuso, come del resto quelli precedenti, al 26/09, data che risulta allineata a quella della casa madre californiana.

La commerciale italiana della Apple nel 2019 aveva prodotto un fatturato di 525 mln €.

Le informazioni di seguito pubblicate sono state estrapolate da NumeriPrimi, la piattaforma web creata da Obiettivo Valore che in modo semplice, economico ed efficace permette di visualizzare le performance economico finanziarie delle aziende italiane.

 

Impatto Covid sul Fatturato di Apple Retail Italia

Dal grafico sottostante possiamo osservare l’andamento del giro d’affari di Apple Italia (dati in migliaia di euro).

Appare chiaro come nel 2020 (si rammenta che il bilancio è chiuso al 26/09) l’azienda abbia sofferto di un calo delle vendite, conseguenza delle chiusure dei negozi nei momenti di lockdown e, verosimilmente, in parte anche di una minore propensione agli acquisti da parte dei consumatori, vista l’incertezza dovuta al particolare momento economico (chiusura delle attività non essenziali, cassa integrazione ecc…).

 

La tabella che segue mette in luce l’andamento dei ricavi ed i trend in modo più puntuale:

L’esame dei trend evidenzia come nel 2020 Apple abbia ridotto le vendite in Italia del 7,90% rispetto ad un dato molto positivo relativo all’esercizio precedente 2019 (+17,93%), il che la dice lunga sull’impatto del Covid sui bilanci delle aziende non legate ai prodotti essenziali.

 

Impatto Covid sui profitti di Apple Retail Italia

Dalla tabella sottostante possiamo osservare l’andamento della redditività di Apple Italia nel 2020.

L’analisi del conto economico di Apple evidenzia, nel 2020, un minor profitto per 3,5 mln € circa, pari al -28% rispetto al 2019, una percentuale di molto superiore al calo delle vendite (-7,9%).

L’esame più attento mette in luce come la riduzione del profitto non si sia originata nella parte alta del conto economico (quella legata al core business aziendale), in quanto il margine commerciale puro è rimasto pressochè uguale a quello del 2019 (da 148 a 147 mln €), grazie al minor costo delle merci (sceso dal 71,7 al 69,6% dei ricavi). Inoltre, grazie ai maggiori ricavi provenienti dai servizi effettuati alle altre aziende del gruppo californiano (da 5,9 a 10 mln €) Apple è stata in grado di migliorare sia il margine commerciale allargato (da 154 a 157 mln €) che l’EBITDAR (l’utile prima delle imposte, degli interessi, degli ammortamenti e delle spese per affitti e noleggi), in crescita da 49 a 51 mln €.

La riduzione del profitto di Apple nel 2020 è invece collegata all’aumento dei costi di affitto e noleggio (da 13 a circa 20 mln €) oltre che alle maggiori imposte (da 4,9 a 7,4 mln €, nonostante il minor reddito lordo, e a causa di 2,8 mln € di imposte sugli esercizi precedenti).

Chiaramente la crescita dei costi per affitto e noleggio avrebbe avuto un minor impatto sul conto economico se le vendite non si fossero ridotte, e a maggior ragione se fossero aumentate, pertanto possiamo affermare che il covid ha impattato negativamente non solo sulle vendite di Apple ma anche sulla redditività aziendale, anche se non in modo esclusivo (vedi imposte esercizi precedenti).

 

Impatto Covid sulla solvibilità di Apple Retail Italia

I grafici sottostanti ci aiutano a osservare l’evoluzione della solvibilità di Apple Italia nel 2020.

Peso dei Debiti a Breve termine sul fatturato

Il peso dei debiti a breve termine sulle vendite rappresenta una interessante misura di valutazione della sostenibilità dell’indebitamento. Il debito a breve termine è ritenuto molto sostenibile quando non supera il 20% del fatturato, sostenibile fra il 21% e il 50%, meno sostenibile fra il 51 e il 75%, poco sostenibile oltre il 75%.

In questo caso osserviamo come Apple abbia aumentato il peso dei debiti a breve termine sui ricavi (tecnicamente in quanto i debiti a breve termine si sono ridotti in misura % inferiore alle vendite), pur mantenendolo su valori assolutamente sostenibili.

La solvibilità dell’impresa è altresì dimostrata dalla costante crescita della capitalizzazione (peso dei mezzi propri sul totale passivo) e da una posizione finanziaria netta negativa e in miglioramento grazie alla crescita delle liquidità anche nell’esercizio 2020 (effetto di buoni profitti, di investimenti correttamente dimensionati al giro d’affari, e di un ciclo commerciale favorevole).

Capitalizzazione (Mezzi Propri sul totale Passivo)

L’esame del bilancio 2020 di Apple Italia ha dimostrato che, a causa degli effetti della diffusione del covid, l’azienda ha sofferto a livello economico (-7,9% fatturato, -28% profitti), pur migliorando la situazione finanziaria e la liquidità, grazie alla capacità del management, alla forza del marchio e all’appartenenza ad un gruppo di rilevanza mondiale.

Sarà interessante osservare, man mano che i bilanci 2020 si renderanno disponibili, quale impatto avrà avuto la diffusione della pandemia su aziende di dimensioni analoghe a quelle di Apple Italia, ma non appartenenti a gruppi di rilevanza internazionale.

Le informazioni, i grafici e le tabelle di questo articolo sono state acquisite dalla piattaforma web NumeriPrimi che, in modo semplice, economico ed efficace, permette di visualizzare e confrontare i bilanci aziendali e le più importanti performance economico finanziarie delle aziende italiane:

  • Crescita (Quantità e Qualità)
  • Redditività (Marginalità e Rendimento dei Capitali investiti)
  • Efficienza nella gestione del Capitale Investito (rotazione scorte, tempi d’incasso, tempi di pagamento)
  • Sostenibilità Finanziaria (solvibilità)

Se vuoi maggiori informazioni e una panoramica sulla piattaforma web vai a questa pagina.

Se vuoi conoscere i costi del servizio (accesso giornaliero o annuale), se vuoi confrontare le performance della tua azienda o di un’azienda cliente con quella dei tuoi concorrenti vai a questa pagina.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.