Tutto sui Discount: la migliore analisi del format meno conosciuto dalla GDO

19 Feb 2019

Il pianeta Discount ha trovato quest’anno la sua definitiva consacrazione: anche chi era scettico, chi pensava di combattere un nemico con oggettivi limiti di offerta, si è ricreduto: oggi il Discount è a tutti gli effetti il format più aggressivo per tutto il mercato, e per l’industria fornitrice il più grande oggetto dei desideri.

GDONews, a tal proposito, ha pubblicato nel mese di Novembre una serie di articoli che hanno come obbiettivo quello di svelare tutti i segreti del formati che sta sbaragliando il mercato.

Un mercato concentrato dove i primi 2 protagonisti valgono il 60% di quota ed i primi 4 addirittura l’80%.

In un articolo nei primi giorni del mese abbiamo pubblicato le vere quote di mercato ottenute analizzando i Bilanci 2017 di tutte le aziende.

I valori espressi nel grafico, con tutti i dati riportati, spiegano il fenomeno del momento: sono dei colossi che si possono permettere di acquistare terreni per costruire i loro negozi e pagarli sino a 10 milioni di euro, numeri impensabili per tutti gli altri concorrenti che si cimentano nell’offerta dei supermercati.

Ma da dove nasce tutta questa forza?

Abbiamo così analizzato i Bilanci e messo a confronto le performance.

Le analisi riportate sono leggibili dagli abbonati al portale GDONews: oltre 40 grafici nei 5 articoli che vengono pubblicati dal portale (il quinto ed ultimo sarà pubblicato il prossimo lunedì) che spiegano in maniera davvero semplice i segreti dei colossi della GDO.

La seconda pubblicazione, dopo la panoramica delle quote di mercato, ha trattato nel dettaglio l’universo del Leader Eurospin. Un’unica insegna composta da 5 aziende, simili, efficienti e molto performanti. Ma di tutte e cinque le aziende sono stati individuati i punti di forza e le criticità.

Nel terzo articolo si sono messe a confronto i 4 leader partendo dal fatturato e scendendo nei dettagli del Bilancio, analizzando la capacità di ognuna di fare business.

Nel quarto e penultimo articolo si sono analizzati tutti i modelli di Business e cercato di spiegare quale delle quattro aziende punta di più sulla qualità del margine commerciale piuttosto che sui premi di fine anno. Grafici e spiegazioni che tutti possono comprendere, non solo gli esperti di finanza.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *